Servizi global medical

  1. Manutenzione ordinaria gas medicali visite programmate con reperibilità h24
  2. Analisi gas
  3. Determinazione parametro legionella mediante campionamento dell’aria
  4. Validazione microbiologica dell’aria
  5. Sanificazione sale operatorie
  6. Validazione sterilizzatrici
  7. Fornitura apparecchi per ossigeno terapia
  8. Fornitura arredi sanitari
  9. Fornitura realizzazione sale operatorie
  10. Fornitura acciai per sale operatoria
  11. SANIFICAZIONE
L'esperienza acquisita con il lavoro quotidiano dello staff, unita ad una particolare attenzione alle nuove tecnologie e alle normative vigenti, hanno dato all'azienda la possibilità di diventare una realtà di riferimento per strutture private. Tutti gli impianti e i prodotti sono certificati per il mercato italiano, europeo ed extraeuropeo.

Negli ultimi anni, gli esperti nel settore della sanificazione delle camere operatorie e dei luoghi di degenza, hanno notato una progressiva fortificazione dei ceppi batterici all’interno di ambienti sterili. Nonostante una scrupolosa osservazione di tutte le leggi che disciplinano il settore, non si riesce a mantenere un completo controllo delle unità formanti colonia nelle aree in cui sono richieste alte prestazioni di sterilità.
Attualmente il protocollo qualificato al controllo della proliferazione delle colonie batteriche è il sistema HACCP, nel quale si prevede l’utilizzo di prodotti chimici specifici, talvolta molto aggressivi. I protocolli riconoscono il naturale adattamento delle specie batteriche, prevedendo cicli di rotazione continui nell’utilizzo dei vari prodotti.

La risposta della natura ai protocolli HACCP è denominata biofilm

Un biofilm o biopellicola o microfouling è una aggregazione complessa di microrganismi contraddistinta dallasecrezione di una matrice adesiva e protettiva.

Aggregati cellulari

Gli aggregati multi-cellulari, o biofilm, permettono alle singole cellule batteriche, fungine, alle colonie di batteri ed ai funghi, di esibire un comportamento coordinato, conferendo loro vantaggi biologici come la resistenza ad antibiotici e nei confronti del sistema immunitario dell'ospite.
I biofilm sono strutturati per consentire la respirazione e lo scambio di liquidi e sostanze nutritive, mentre impediscono l'accesso alle cellule immunitarie dell'ospite, come i fagociti, riducendo le concentrazioni di fattori inibitori o litici di tipo antimicrobico, impedendo a questi di raggiungere i microrganismi (iterazione di tipo umano).
Il risultato di queste proprietà è che le infezioni, conseguenti alla formazione di biofilm, sono notoriamente difficili da eradicare e richiedono l'uso di alte concentrazioni di agenti antimicrobici, la rimozione dei tessuti colpiti o la combinazione di questi trattamenti.

L'essenza delle ali di libellula

Esaminando al microscopio la struttura delle ali delle libellule. E’ stato osservato che la superficie di ogni ala presenta strutture a colonna microscopiche, nelle quali non vi è alcuna colonia batterica.
Un Team di professionisti ha quindi ipotizzato la presenza di nanoposts dotati di capacità di distruggere la membrana di microbi in caso di contatto con la superficie dell'ala.
L'ipotesi è stata verificata sperimentalmente. Il team ha posto sulle ali microrganismi patogeni, notando che la struttura a nanoposts ha distrutto quasi tutti i ceppi di batteri gram-negativi, gram-positivi e spore fungine. La tecnologia Nanoposts è stata rinforzata ulteriormente, creando curvature granulo metriche specifiche a base di metalli nobili. Tale tecnologia una volta applicata è in grado di conferire nuove proprietà alle superfici, rendendole quindi selfcleaning, VOC absorber, antimicrobiche e antifungine. Il materiale utilizzato è altamente bio compatibile e non richiede misure cautelative una volta applicato sulle superfici interessate. L’invenzione permette di eliminare la maggior parte dei prodotti chimici responsabili dello sviluppo di biofilm, pur rispettando i protocolli HACCP.

Come si applica questa tecnologia:

- Rilevazione dati
lo staff esegue rilevazioni in loco, delle unità formanti luce, per individuare il livello di tenacia del biofilm instauratosi sulle varie superfici.
- Pulizia delle superfici
Valutati i dati di rilevazione primaria, si procede ad un accurata pulizia di tutte le superfici con acqua distillata e panni in microfibra trattati. A fine sanitizzazione si procede ad un’ulteriore misurazione delle unità formanti luce.
- Applicazione sistemai
Analizzati i dati raccolti, si procede quindi all’applicazione del sistema attraverso semplice layerizzazione a
freddo. Il sistema inizia ad essere attivo verso l’ambiente dopo 48 h.

Camera bianca self cleaning indoor.

Le direttive UE impongono un alto tasso di salubrità delle superfici e dell’aria all’interno dei reparti. Con noi, dati di certificazione alla mano, si è trasformata una camera bianca classe ISO 7 in una camera bianca in classe ISO 5.
Il conferimento alle superfici di proprietà eterogeneo catalitiche ha portato la struttura interna interessata dall’applicazione ad essere:

Self-cleaningIl
questo sistema ha caratteristiche superidrofile, al contrario dei nano materiali che sfruttano l’effetto loto ma provocano colature evidenti;
VOC absorber
è in grado di trasformare i VOC in specie chimiche non reattive con conseguente aumento di ossigeno doppio duetto;
Antimicrobica
è in grado di incenerire tutti i batteri perché le superfici acquisiscono cariche permanenti di 3,2 eV dall’umidità circostante con picchi di potenziale Z fino a 9,6 eV;
Antifungina
Il sistema presenta all’interno della propria struttura atomica complessi atomici rameici in grado di conferire alle superfici proprietà anti muffa;

Tutte le proprietà sopracitate sono state verificate inlaboratori esterni sotto rigoroso standard ACCREDIA.

Durante il processo di certificazione sono state eseguite anche le prove di durata ad usura, con il raggiungimento di una stabilità d’appcalizione di tipo decennale. E’ importante sottolineare che grazie al sistema si ha la possibilità di ridurre al minimo le infezioni crociate in qualsiasi ambiente in cui siano richiesti alti standard di pulizia. Il sistema è biocompatibile e noncitotossico, sia durante la fase di applicazione che durante la fase di mantenimento. Il costo d’appcalicazione èminimo rispetto al costo di mantenimento dei protocolli HACCP. Non occorre più utilizzare enormi quantità di prodotto chimico, e quindi denaro, che porta solo ed esclusivamente ad un’inesorabile fortificazione dei ceppi batterici.
La soluzione è il futuro dell’ecosostenibilità, perchè non prevede l’immissione nella rete idrica di materiali in grado di modificare l’ecosistema del nostro pianeta. Le soluzioni nano eco friendly sono il logico sviluppo sostenibile per tutto il genere umano.

IT-ENG